0 voti
228 visite
quesito posto in Vita da freelance da (130 punti)
Con "onesta" intendo che non prenda in giro il traduttore e che sia finalizzata ad una possibile collaborazione.

1 Risposta

+1 voto
risposta inviata da (9k punti)
Nessuna agenzia ha interesse a "prendere in giro" i traduttori. È vero che alcuni traduttori hanno denunciato comportamenti maliziosi tenuti da alcune agenzie, che suddividevano un testo in vari frammenti per poi inviarli a traduttori diversi. Si tratta di accuse gravi, da dimostrare nelle sedi a questo preposte (non qui, dunque). Tuttavia, in generale, una prova di traduzione porta via tempo a chi la manda, magari non tanto quanto a chi la svolge, ma comunque fa parte di un processo aziendale (la selezione di personale esterno) e come tale dubito fortemente che la si possa richiedere per divertimento o per nuocere.

Una prova di traduzione comune si aggira sulle 3-400 parole, cioè da mezza pagina a una pagina. Dovrebbe contenere un testo particolarmente ostico o in ogni caso difficilmente interpretabile, ovvero far emergere le capacità del traduttore, far capire che strategie segue di fronte a problemi complessi. La correzione della prova non è dovuta. Ci sono agenzie che mandano una correzione completa, altre che comunicano soltanto l'esito positivo, altre che comunicano l'esito sia positivo che negativo, altre ancora che non dicono nulla in merito e magari ricontattano il traduttore dopo mesi (o anni). Ogni società è libera di comportarsi come crede.

Detto questo, la prova da sola non è un fattore sufficiente per comprendere o intuire la volontà dell'agenzia a stabilire una collaborazione con il professionista che sta testando.
commentato da (130 punti)
Grazie mille Marco,
Non ho specificato che il tipo di traduzione a cui mi riferivo è quello audiovisivo...
In ogni caso, non volevo accusare nessuno!
commentato da (9k punti)
Figurati, non l'ho presa come un'accusa, ma ho notato una certa capziosità. Purtroppo il campo audiovisivo esula dalle mie competenze specifiche. In Qabiria facciamo sottotitolazione, ma ci appoggiamo a un team esterno. Non so se in quel settore specifico le prove di traduzione siano diverse, a livello tecnico, ma il senso della risposta non cambia: chi decide di mandarti una traduzione mascherata da prova non può essere che in totale malafede, ma verrà scoperto velocemente, perché l'industria della traduzione è molto piccola e le voci circolano in fretta... In tutti gli altri casi le modalità della prova sono libere e spetta a noi, come professionisti, decidere se il gioco vale la candela. :)
In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Il traduttore insostituibileWeb Hosting
...