+3 voti
185 visite
in Vita da freelance da (8.1k punti)

1 Risposta

+1 voto
da (10.5k punti)
modificato da

Alcune frasi che si ascoltano spesso quando la gente parla dei traduttori:

  • "Ah, fai il traduttore. E di lavoro?" o la variante "E fai solo quello?", che è una considerazione/domanda già più vicina alla realtà, purtroppo.
  • "Bello, il traduttore. Quante lingue sai?", a cui segue un'espressione delusa quando l'interlocutore scopre che ne sappiamo una o due "soltanto".
  • "Mio cugino è stato 3 settimane a Dublino in vacanza-studio. Gli dico di mandarti il curriculum."
  • "Quindi vai in televisione quando ci sono da intervistare gli attori?" (Eh, non proprio. Quello è l'interprete, cioè qualche fortunato interprete).
  • "Beh, ma ormai fa tutto il computer, no?"
  • "Quindi traduci i romanzi?"
  • "Ah, sei traduttore giurato, traduci i certificati."

Per ridere un po' di noi e della nostra professione, abbiamo voluto proporre questi stereotipi in una serie di immagini, che invitiamo gli utenti di DiventareTraduttori a diffondere sui social. L'idea ci è venuta sulla falsariga di una serie di immagini create dal grafico Luca Masini e dedicate ai grafici, ai fotografi e ai dj.

Ne avrei bisogno per domaniLo dobbiamo tradurre in africanoCosì tantoTatuaggio giapponeseE di lavoro?Dutch, tedescoPreferisco i fansubberGiri il mondoNon capisci il testo?L'ho tradotto io in ingleseQuanti libri?Mio cuginoLavori tipo all'ONUTutti in ingleseGoogle Translate la faceva gratisSolo due lingue

Domande correlate

+3 voti
1 risposta 574 visite
+6 voti
1 risposta 695 visite
+2 voti
1 risposta 350 visite
+4 voti
2 risposte 2.1k visite
+6 voti
2 risposte 2.9k visite
In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Il traduttore insostituibileWeb Hosting
...